8° Giorno Tappa Åsen-Svolvær

Questa tappa è un vero tour de force, studiata per mettere a dura prova anche i più resistenti raid-men del mondo.

Si partirà presto e si terminerà la sgroppata a notte inoltrata (non a notte fonda, dato che sarà ancora giorno).

Da Åsen la strada punta dritta verso nord, a destra si costeggia il lago Snåsavatnet lungo 44 chilometri. Dapprima la strada è buona, ma da Grong in poi diventa piu angusta e abbandonata.

Dopo lo sperduto lago Majavatn si iniziano a scorgere le capanne dei lapponi. Oltre Trofors c’è una splendida cascata (a sinistra) alta 16 metri.

Si giunge a Mosjoen, piacevole cittadina, dopo di che si costeggiano piccoli laghi e si sale a 550 metri slm. Termina la vegetazione di betulle e ricominciano le pinete.

A Bjerka si raggiunge il Sorfjord e quindi il più stretto Finnefjord. Infine si raggiunge Mo i Rana, principale centro della zona. È il punto di sosta ideale prima di affrontare le terre selvagge che seguiranno.

Ripartendo si discende la valle del fiume Rana, si oltrepassa Storforshei (villaggio di minatori) e si attraversa il deserto del Dunderlansdal. Ci si lascia alla destra il monumento ai caduti Jugoslavi della seconda guerra mondiale.

Finalmente si varca il Circolo polare artico, in un altopiano (650 metri slm) arido e brullo. Sulla sinistra il parco nazionale Saltfjellet-Svartisen. Lo Svartisen è un ghiacciaio le cui lingue quasi si gettano in mare. È infatti, fra tutti i ghacciai del mondo, quello che giunge alla quota più bassa, ma purtroppo noi aggiriamo il parco a monte e non potremo vederne il fondo.

Si giunge a Fauske, ove inzia una nuova regione di fiordi. Fauske è famosa per l’estrazione dei marmi rosati, di cui un bell’esempio orna la piazza principale.

Proseguiamo di fiordo in fiordo fino ad Ulvsvåg, ove svoltiamo a ovest in direzione di Skutvik. È qui che ci imbarcheremo sul traghetto delle 23:00 che in due ore ci trasborderà a Svolvær, nell’arcipelago delle Lofoten. Per la meritata sosta notturna (in realtà però ci sarà il sole) si può scegliere se fermarsi (lecitamente) nel gran parcheggio di un supermercato, o in un’area di sosta sulla statale 19 in direzione di Leknes.

Tappa Precedente        Clicca per accedere al Diario Live di questa tappa        Tappa Successiva