14° Giorno Tappa Alta-Nordkapp

Si riparte da Alta attraverso le aspre terre del Finnmark, ove ormai dovrebbero essere frequenti gli incontri con i Sami (cioè i Lapponi) ed i loro branchi di renne. Questa è la tappa finale dell'ascesa a Capo Nord, ben distinta in due tratti:

il primo, fino ad Olderfjord, percorre la tundra degli altipiani interni, il secondo si snoda invece lungo il Porsangen, fino al costoso tunnel che porta all'isola di Honnigsvåg. Dall'uscita del tunnel mancano ancora 33 chilometri alla meta (praticamente siamo a Velletri).

Per alcuni Nordkapp è una delusione (non c’è tanto da vedere rispetto a tutto ciò che si è incontrato lungo la strada), ma in realtà ha il suo fascino. Gli scorci lungo l’ultimo tratto di strada sono notevoli (nebbia permettendo) e lo sfruttamento turistico del luogo è stato praticato secondo criteri impensabili alle nostre latitudini. A parte lo squallido parcheggio (a pagamento) tutte le infrastrutture consumistiche sono realizzate nel sottosuolo: vi si trovano negozi (dove però le cose costano il doppio di quanto le si sarebbe pagate lungo la strada), ristoranti, un museo, l’ufficio postale, un cinema dove viene proiettato un documentario altamente spettacolare ed un bar a forma di anfiteatro con una grandiosa vetrata sul mare da dove ammirare il sole di mezzanotte.

A seconda dell’orario di arrivo e delle energie residue,e proprio in previsione della possibilità di aspettare l’una di notte (ricordiamoci dell’ora legale!), possiamo scegliere se cercare ospitalità nei campeggi organizzati o rimanere autonomi a campeggio libero.  

  Tappa Precedente        Clicca per accedere al Diario Live di questa tappa        Tappa Successiva